Diario del Mister - Pep Guardiola - Partita a tema per finalizzazione in porta

Pubblicato da: Salvatore Fasano Categoria: Blog Data: Commento: 0 Like: 798

Cari Mister, nella puntata di oggi del blog vi parleremo di una partita a tema utilizzata da Guardiola durante il suo periodo di permanenza al Bayern Monaco.

Questa esercitazione presenta moltissimi aspetti di tecnica e tattica individuale e collettiva ed è anche molto performante dal punto di vista condizionale: infatti, la presenza dell'uno contro uno rappresenta, nei tempi concordati con il preparatore atletico, un ottimo lavoro per allenare la forza.

Il lavoro allegato è presente nel nostro e-book PARTITE A TEMA - partite per la finalizzazione in porta. In questo e-book troverete 15 esercitazioni per allenare la conclusione a rete.

PARTITE PER FINALIZZAZIONE IN PORTA

ESERCIZIO 1

(partita a pressione con porticine)

 

DESCRIZIONE ATTIVITÀ

Campo

30x30mt

Giocatori

10

Età

Da Pulcini a Prima Squadra

Durata

20’ (4 ripetizioni da 4’, recupero 1’)

 

 

Formiamo due quadrati adiacenti, uno da 15x15 mt delimitato dai cinesini come in figura, e l'altro da 10x10 mt, occupando ciascun lato da una porticina di circa 1,5 mt.

 

Nel primo abbiamo 3 rossi contro 3 blue, e all'esterno del quadrato, come in figura, posizioneremo un rosso ed un blue.

 

Altri due giocatori, uno per squadra, vengono posizionati nel quadrato con le porticine.

 

Quando i 3 giocatori blue avranno toccato ognuno il pallone, oppure raggiunto il numero di trasmissioni consecutive richieste dal mister, potranno giocare palla su una delle due sponde esterne (per rendere più difficile il coefficiente, rendere obbligatoria la giocata sulla sponda dello stesso colore).

 

Il giocatore sponda serve il giocatore blue, pari al colore della squadra che ha vinto il possesso, e da lì, ha inizio un 1 contro 1 contro il giocatore rosso, con l'obiettivo di realizzare una rete in una delle porticine.

 

  •       Se l'avversario riconquista palla deve servire nuovamente i propri compagni di squadra all'interno del primo quadrato.

 

  •      Se l'attaccante segna o manca la porta l'azione ricomincia sempre nel primo quadrato, con la squadra avversaria in possesso.

 

Varianti:                

 

  •       Ridurre i tocchi a disposizione dei giocatori che eseguono il possesso palla.

 

  •      Aumentare o ridurre le dimensioni dei quadrati a seconda del numero di giocatori.

 

  •      Nel secondo quadrato eseguire un due contro due (o due contro uno) al posto dell'uno contro uno, sfruttando l'inserimento di un compagno dal primo quadrato

 

 

 

 

Obiettivo tecnico:

Dominio, guida, dribbling, tiro, trasmissione e ricezione, contrasto, controllo orientato.

 

Obiettivo tattico:

Marcamento, smarcamento, presa di posizione, imprevedibilità. .

 

Materiale:
Palloni, delimitatori, porticine, coni, pettorine.

 

Livello di difficoltà:

4 palloni e mezzo.

 

Quando utilizzarlo:

3°-4° esercitazione della seduta.

Commenti

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre