I Fondamentali del Calcio: #10 – Come battere una rimessa laterale

Pubblicato da: mistersoccer.it Categoria: Fondamentali Tecnici del Calcio Data: Commento: 0 Like: 1089

La Rimessa Laterale – 20 – Tecnica e tattica individuale – 16a parte

In questa 20esima lezione del corso per allenatori chiudiamo la parte dedicata alla tecnica e tattica individuale, dedicata alla rimessa laterale calcio.

Questo fondamentale viene molto spesso sottovalutato, ma ha un’importanza molto rilevante in una partita di calcio e negli sviluppo di gioco che possono nascere da una rimessa.

Per avvalorare questa tesi, basterebbe ricordare la storia del mitico Rory Delap, giocatore irlandese, forse il miglior battitore di rimesse laterali della storia. Rory giocava nello Stoke City appena neo-promosso in Premier League nella stagione 2008/2009; quello Stoke City realizzò sette delle sue prime tredici reti in campionato grazie a rimesse laterali partite dalle braccia di Delap.

Insomma, la rimessa laterale ha una notevole importanza nel gioco del calcio; è un gesto tecnico-tattico importante, da eseguire in maniera corretta (per ulteriori cenni sul regolamento, vi invitiamo a vedere quest’altro articolo del balog) e deve rispondere a due obiettivi ben precisi: mantenimento del possesso e sviluppo offensivo.

La rimessa laterale può essere giocata in due modi: da fermocon rincorsa.

RIMESSA LATERALE DA FERMO

Il giocatore non prende rincorsa, e posiziona le gambe in divaricata antero-posteriore (una avanti e una indietro) oppure con piedi allineati. Le mani stringono il pallone e lo portano dietro il capo per caricare il colpo. I piedi non devono mai perdere contatto con il terreno fino a quando il pallone non verrà rilasciato.

RIMESSA LATERALE CON RINCORSA

La tecnica e la postura non cambia, rispetto alla battuta da fermo; l’abilità del giocatore sta nel prendere rincorsa (3/4 metri) ed eseguire arresto prima della riga di fuori campo per rilanciare il pallone con la massima potenza. In questo caso, suggeriamo di piegare leggermente le ginocchia e rimettere la palla forte e diretta verso i piedi del compagno.

L’esecuzione di una buona rimessa laterale non può non tenere conto dei seguenti fattori:

  • punto di battuta e zona di campo interessata
  • condizioni climatiche e condizioni del terreno di gioco
  • posizionamento difensivo dell’avversario

L’allenamento calcio della rimessa laterale è molto importante nella programmazione del lavoro settimanale e sarebbe suggeribile inserire alcuni schemi dedicati durante il giorno in cui si lavora sui calci piazzati; sia in fase offensiva che difensiva.

Soprattutto nelle scuole calcio, bisognerebbe iniziare da subito, anche nelle categorie Primi Calci e Piccoli Amici. Infatti, il lancio della palla con le mani è uno schema motorio di base e come tale va allenato sin da piccolissimi.

RIMESSA LATERALE IN FASE DIFENSIVA

Difendersi in modo corretto da una rimessa laterale può avere risvolti tattici molto importanti (ripartenza e transizione positiva). A tal fine, suggeriamo una serie di principi:

  • creare superiorità numerica in zona rimessa (portando ad esempio un raddoppio sull’attaccante esterno)
  • presa di posizione con marcamento d’anticipo (braccio largo a limitare i movimenti del possibile ricevitore)
  • cautela e coperture preventive nelle zone lontane dalla rimessa

E con questa lezione sulla rimessa laterale, si chiude la parte dedicata alla Tecnica e alla tattica individuale.

Nel prossimo appuntamento del blog inaugureremo la seconda parte del Corso per Allenatori, dedicato alla Tattica Collettiva. 

Buona lettura e buona visione!

Mister Salvatore Fasano

Commenti

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre