Il Contrasto

Pubblicato da: mistersoccer.it Categoria: Fondamentali Tattici Individuali Data: Commento: 0 Like: 479

Il Contrasto – 16 – Tecnica e tattica individuale – 12a parte

In questa 16esima lezione del corso per allenatori entreremo nel dettaglio di un’azione fondamentale per il recupero del pallone: il contrasto. 

Per una corretta progressione, vi invitiamo a leggere le precedenti puntate del blog, nelle quali abbiamo parlato di altre azioni legate al recupero della palla: l’anticipo e l’intercettamento.

Uno dei migliori giocatori della storia in questo fondamentale è stato sicuramente Paolo Montero, difensore uruguaiano con una notevole carriera alle spalle, culminata nel suo periodo alla Juventus.

“La sua tecnica era: il primo intervento deve essere duro per far capire immediatamente che aria tira.” David Trezeguet 

“Una mattina, alle quattro, eravamo all’aeroporto di Caselle. Tornavamo da Atene, avevamo appena fatto una figuraccia in Champions League contro il Panathinaikos ed abbiamo trovato ad aspettarci un gruppetto di ragazzi che non ci volevano esattamente rendere omaggio. Al passaggio di Zidane l’hanno spintonato ed è stata la loro condanna. Non a morte, ma quasi. Montero ha visto la scena da lontano, si è tolto gli occhiali con un’eleganza che pensavo non gli appartenesse e li ha messi in una custodia. Bel gesto, ma pessimo segnale, perché nel giro di pochi secondi si è messo a correre verso quei disgraziati e li ha riempiti di botte. Aiutato da Daniel Fonseca, un altro che non si faceva certo pregare. Paolo adorava Zizou, io adoravo anche Paolo, puro di cuore e di spirito”. Carlo Ancelotti 

Il contrasto è il gesto tecnico che permette ad un giocatore difendente di conquistare o allontanare il pallone in possesso di un avversario; insieme ad anticipo ed intercettamento è un’azione atta al recupero del pallone. Un buon contrasto richiede una serie di principi fondamentali:

  • forza fisica ed agonismo
  • conoscenza dell’avversario per sapere quando e se affrontarlo in contrasto
  • tempo di intervento: un contrasto presenta dei rischi ed è quindi necessario valutare con sapienza se attuarlo o meno
  • il miglior modo per allenare il contrasto sono le esercitazioni 1 contro 1

Ci sono diversi tipi di contrasto:

frontale, laterale, scivolato, dorsale, di spalla, aereo.

Ma quali sono le tecniche che regolano il fondamentale del contrasto?

  • SPAZIO: è necessario arrivare ad una distanza dall’avversario in possesso palla tale da estendere la gamba senza perdere forza per intervenire
  • TEMPO: aspettare il momento in cui la palla non è coperta da una parte del corpo dell’avversario
  • SUPERFICIE: l’interno del piede, vista la sua ampia superficie, è la parte del piede migliore per effettuare o evitare il contrasto
  • POSTURA: piede e caviglia devono essere irrigiditi per evitare infortuni e soprattutto, trasmettere forza; il corpo deve essere in equilibrio, piegato in avanti e con le braccia larghe
  • FORZA: è fondamentale non perdere di vista il contatto con il pallone, quindi non farsi distrarre dall’avversario e dirigere il corpo o la parte interessata verso il centro del pallone

CONTRASTO FRONTALE: avviene con avversario di fronte

  • il possessore di palla si affronta con il fianco, tenendo un piede avanti ed uno indietro, in posizione di divaricata antero-posteriore
  • scegliere prima quale piede portare avanti così da indirizzare l’avversario sul lato destro o sinistro
  • tenere le gambe leggermente piegate così da avere un baricentro più basso ed il corpo più stabile al suolo; piede d’appoggio leggermente arretrato

CONTRASTO LATERALE: con avversario in possesso posizionato lateralmente

  • il giocatore in possesso palla è in corsa ed il difendente si pone di fianco, correndo nella stessa direzione, per poi intervenire quando arriva in linea con la palla
  • si utilizza l’interno collo del piede lontano, utilizzando il piede vicino come perno per ruotare il corpo verso l’avversario

CONTRASTO SCIVOLATO:

  • il contrasto in scivolata, tackle, permette di arrivare a contrastare un avversario in fuga o comunque lontano qualche metro; è un’azione rischiosa perchè può portare a sanzioni (cartellino giallo o addirittura rosso diretto)
  • si utilizza quando la distanza dall’avversario è superiore a 1/2 metri, rendendo quindi impossibile un intervento semplice con l’allungamento di un arto

CONTRASTO DORSALE

  • quando si affronta un avversario di spalle. È fondamentale non dare appoggio con il corpo all’avversario, ma allo stesso tempo evitare di farlo girare, utilizzando la punta per spostare il pallone, anche tra le sue gambe
  • anche in questa modalità è fondamentale tenere una postura bassa con ginocchia piegate così da vedere la palla e mantenere un buon equilibrio

CONTRASTO DI SPALLA

  • si utilizza spesso per spostare regolarmente l’avversario e sbilanciarlo nella corsa, così da allontanarlo dal pallone
  • è importante dirigere la forza del contrasto tenendo saldi entrambi i piedi al terreno per evitare di essere contro sbilanciati dall’attaccante

CONTRASTO AEREO

  • viene utilizzato per andare a contrastare un pallone a parabole; si esegue quindi prevalentemente di testa
  • in questa modalità è fondamentale il tempo dello stacco da terra e la lettura della traiettoria della palla in modo da anticipare l’avversario

Di seguito, vi proponiamo due esercitazioni mistersoccer tratte dall’e-book dedicato alle esercitazioni situazionali, nel quale troverete oltre 70 proposte per lavorare su questi principi di gioco.

Nella prima, la numero 6, assistiamo ad una gara di velocità tra due giocatori per la conquista della palla; il primo giocatore a raggiungere il pallone diventa attaccante con l’obiettivo di realizzare una rete.

Nella seconda, la numero 7, abbiamo un 1 contro 1 ripetuto tra due giocatori, disputabile sia con palla a terra che palla in volo.

Nella prossima puntata parleremo del fondamentale tecnico del marcamento.

Buona lettura e buona visione!

Mister Salvatore Fasano

Commenti

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre