L'intercettamento

Pubblicato da: mistersoccer.it Categoria: Fondamentali Tattici Individuali Data: Commento: 0 Like: 505

L'Intercettamento – 15 – Tecnica e tattica individuale – 11a parte

In questa 15esima lezione del corso per allenatori approfondiremo un’azione di gioco molto importante: l’intercettamento del pallone, giocata individuale che permette la riconquista ed il recupero della palla.

“Gente come Thuram  aveva uno spessore tecnico, fisico e anche umano da number one.” Giuseppe Furino

“Chiedo agli alunni chi ha scoperto l’America. Mi rispondono: Colombo. E io ribatto che c’era già qualcuno che ci viveva, in America, prima che lui ci arrivasse. E che sarebbe come sostenere che siccome sono entrato in quella classe sono io che l’ho scoperta.“ Lilian Thuram


Oggi abbiamo scelto Lilian Thuram, difensore eccezionale e uomo straordinario, per introdurvi all’intercettamento.

L’intercettamento è un’azione di gioco effettuata da un giocatore di una squadra in fase di non possesso palla; avviene quando un difendente recupera il pallone posizionandosi nella linea di passaggio che c’è tra due giocatori avversari, interrompendo così una trasmissione di palla.

Ci sono alcuni principi fondamentali che regolamentano quest’azione di gioco:

  • un intercettamento avviene quando non si è in marcatura e non c’è presenza diretta di un avversario.
  • un intercettamento avviene grazie ad una corretta presa di posizione.
  • è un’azione di gioco molto frequente tra i giocatori di centrocampo, soprattutto per evitare ed interrompere passaggi filtranti.
  • è un’azione di gioco meno rischiosa dell’anticipo in quanto non siamo responsabili di una marcatura.

Un buon intercettamento avviene molto spesso grazie ad alcune finte di movimento:

  • finta nell’andare ad assumere un atteggiamento di copertura di una zona di campo oppure nell’andare a marcare un avversario per poi spostarsi rapidamente sulla linea di passaggio tra due avversari.

Un intercettamento può avvenire in base ad un atteggiamento di copertura o marcatura:

  • copertura: stiamo coprendo un compagno che, ad esempio, è uscito in pressione su di un portatore di palla avversario e andiamo in corsa rapida a chiudere un’altra linea di passaggio

  • marcatura: stiamo marcando un avversario, ci stacchiamo rapidamente dalla marcatura per andare a chiudere la linea di passaggio.

Per allenare l’intercettamento, e migliorare la capacità di anticipare le giocate avversarie, ci sono molte esercitazioni da sottoporre durante le sedute di allenamento. La FIGC suggerisce:

  • Possesso palla 2 + 2 contro 2 giocatori a tre settori.

  • Due giocatori posti in uno spazio 20×20 devono intercettare i passaggi effettuati dai compagni esterni al quadrato.

Di seguito vi rimettiamo altre due esercitazioni, estratte dal nostro eBook dedicato al Possesso Palla ed alle modalità di recupero e intercettamento del pallone, dove troverete oltre 80 proposte per allenare tutte le situazioni di gioco.

La numero 12 prevede un possesso palla 6 contro 6 nel quale non viene permesso il contrasto per la riconquista della palla, ma solo l’intercettamento e le prese di posizione necessarie per chiudere i passaggi tra due o più giocatori avversari.

La numero 18 prevede un possesso palla a 3 squadre da 2 giocatori ciascuna in tre settori differenti con continui cambi di posizione, transizioni e passaggi repentini dalla superiorità all’inferiorità numerica.

Nella prossima puntata parleremo della terza azione di gioco individuale finalizzata al recupero della palla: il contrasto.

Buona lettura e buona visione!

Mister Salvatore Fasano

Commenti

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre